Fonti per il Barocco Leccese

Sii il primo a recensire questo prodotto

Quantita': Disponibile

41,50 €
O

Descrizione breve

formato 17x24, pp. 608, illustrato

Al di là degli intrinseci valori dei risultati che le ricerche archivistiche producono, e che, per il territorio di Terra d’Otranto hanno precedenti illustri nei lavori di Cosimo De Giorgi o Luigi De Simone, o, in tempi più recenti di Michela Pastore, per la prima volta l’indagine a tappeto sui materiali d’archivio è stata condotta per illuminare gli spetti della civiltà figurativa rimasti a lungo poco o mal noti.
L’Archivio di Stato di Lecce si propone ancira una volta come miniera inesauribile di conoscenza da cui si costruisce uno spaccato lenticolare dell’operosità e della manualità di artisti e maestranze conosciute attraverso la tradizione orale o l’attività di bottega.
I documenti emersi e le riflessioni possibili che ne scaturiscono per una approfondita indagine scientifica, pongono il problema dell’utilizzo di queste fonti. Sappiamo bene che come non si può stilare una storia dell’arte solo con belle pagine di letteratura, così non si può tracciare lo sviluppo storico della civiltà figurativa solo con la trascrizione di documenti d’archivio.
Autore: AA.VV. - a cura di Chiara Piccolo Giannuzzi
Anno: 2001
Codice ISBN: 888086053 4

Fonti per il Barocco Leccese

Doppio click sull'immagine per ingrandire

Zoom -
Zoom +

+ viste

Tags prodotto

Usa gli spazi per separare i Tag. Usa gli apostrofi (') per le frasi.