Storia della poesia dialettale nel Salento

Sii il primo a recensire questo prodotto

Quantita': Disponibile

21,00 €
O

Descrizione breve

Brossura, cm 17 x 24, pp. 296

Collana: Pubblicazioni del Dipartimento di Filologia Linguistica e Letteratura. Università di Lecce. 19

Il libro di Donato Valli è uno dei pochi libri che tracciano un panorama organico e completo delle manifestazioni letterarie espresse nella lingua dialettale di una regione. Nel caso specifico la regione interessata è il Salento, nella quale la coscienza letteraria delle potenzialità artistiche del dialetto è raggiunta con pienezza di testimonianze e di documenti a datare dalla fine del sec. XVII. Personaggi e opere vengono esaminati nella loro singolarità, ma anche collocati nella dimensione di una storia che interseca le sue strade ideali con vicende e modelli della cultura nazionale. Emerge così una visione ricca, movimentata, interessante, che, nelle sue molteplici sfaccettature, porta un contributo originale all’analisi critica, storicamente fondata, del rapporto tra cultura regionale e letteratura nazionale.

Autore:
Donato Valli è professore ordinario di Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Lecce, della quale è stato anche Rettore. Studioso dell’Ottocento (Romagnosi, Manzoni, Giordani) e del Novecento (con particolare interesse rivolto alla prima generazione poetica, alla storia degli ermetici e ai generi del frammento e della prosa d’arte), ha anche rivolto la sua attenzione alla cultura regionale (con specifico riguardo alla Puglia e al Salento) sia con saggi storico-critici sia con l’edizione di testi inediti e rari.
Autore: Valli Donato
Anno: 2003
Codice ISBN: 8880864831

Storia della poesia dialettale nel Salento

Doppio click sull'immagine per ingrandire

Zoom -
Zoom +

+ viste

Tags prodotto

Usa gli spazi per separare i Tag. Usa gli apostrofi (') per le frasi.