Estetica e Comunicazione

Sii il primo a recensire questo prodotto

Quantita': Disponibile

18,00 €
O

Descrizione breve

Brossura, cm 17 x 24, pp. 288

Collana EIDOS: Testi e Saggi n° 3. Manuali di Comunicazione

Nell’attuale stato degli studi intorno alla comunicazione disponiamo di una serie impressionante di lavori e di ricerche che analizzano le strutture e le funzioni del linguaggio, la psicologia e la sociologia della comunicazione, fino ad una fitta serie di indagini per quanto riguarda la comunicazione di massa, l’industria culturale, i mass media, il sistema dell’informazione, la pubblicità. Pur in presenza di questo formidabile apparato bibliografico, che dà l’illusione che sia ormai tutto chiaro e non ci sia più nulla da scoprire, è difficile respingere l’impressione che sia in atto una distorsione nell’accostare il tema della comunicazione, nel senso che si tende ad appiattirla riduttivamente sul versante dell’industria culturale (di cui si mette in evidenza l’attitudine a seminare conformismo, banalizzazione e standardizzazione), dell’informazione (che si critica come ideologicamente orientata, veicolo di persuasione occulta, tale da produrre «falsa coscienza») e della pubblicità (accusata di essere un gigantesco dispositivo capace di alimentare una mistificazione di massa). ……..Lo scopo perseguito nella stesura di questo volume è duplice: per un verso, si è voluto indagare se l’arte – tradizionalmente ritenuta depositaria di un enigma, da svelare o da conservare, e di un fascino stregato a prima vista impalpabile e sfuggente – sia o meno orientata alla comunicazione e, in caso affermativo, che cosa comunica. Per un altro verso, si è aperto un ventaglio a tutto sesto sull’accidentato percorso del tema della comunicazione nel panorama filosofico del Novecento, ripercorrendo gli snodi essenziali della svolta linguistica e di quella ermeneutica, fino ad approdare – con Apel e Habermas – al riconoscimento dell’esigenza di una svolta comunicativa rivolta all’intesa. Ne è nato un manuale che, pur privilegiando il punto di vista estetico, esamina in tutto il loro spessore teorico le principali riflessioni novecentesche sull’universo linguistico e sul significato della comunicazione umana.

Autore:
Paolo Pellegrino insegna Estetica e Filosofia morale nella Facoltà di Lettere e Filosofia ed Epistemologia delle pratiche artistiche nella Facoltà di Beni culturali dell’Università di Lecce. Ha anche insegnato, per supplenza o affidamento, Estetica musicale e Sociologia dell’arte e della letteratura. Si è prevalentemente interessato della “Scuola di Francoforte”, e di Adorno in particolare, oltre che dell’estetica crociana. Ha curato una raccolta di saggi su Hans Jonas: Natura e responsabilità ed un’altra su L’Arte e le arti. Ha pubblicato un volume su L’estetica del neoidealismo italiano ed un approfondito studio su Teoria critica e teoria estetica in Th.W. Adorno, giunto alla 2a ed. Tra le più recenti pubblicazioni: Mito e tarantismo (2001), Il ritorno di Dioniso. Il dio dell’ebbrezza nella storia della civiltà occidentale (2003) e, da ultimo, Geografia del desiderio (2004).
Autore: Pellegrino Paolo
Anno: 2005
Codice ISBN: 8880866516

Estetica e Comunicazione

Doppio click sull'immagine per ingrandire

Zoom -
Zoom +

+ viste

Tags prodotto

Usa gli spazi per separare i Tag. Usa gli apostrofi (') per le frasi.